Cosa pensano le donne delle dimensioni del pene?

dimensioni

Quanto contano le dimensioni per una donna? Questa domanda è balenata nella testa di ogni uomo almeno una volta nella vita.
Proviamo a dare una risposta sensata ad un quesito antico.

La confusione sull’argomento della lunghezza del pene ideale è probabilmente dovuto all’eccessiva diplomazia delle donne nel trattare l’argomento. Spesso alla richiesta di pareri e opinioni sulle possibili ricadute di un pene grosso sul piacere femminile sentiamo risposte che suonano finte e di circostanza come “basta saperlo usare”, “meglio una 500 che funziona che una Ferrari col motore rotto” e via dicendo. Secondo alcuni sondaggi raccolti in forma anonima, sembra che le dimensioni contino eccome per le donne, nonostante il pieno orgasmo femminile non dipenda solo da quello. Un pene eretto nella norma dovrebbe avere una lunghezza di 13,6 cm e una circonferenza di circa 11 cm.
Le dimensioni del pene in erezione condizionerebbero molto la donna. Già la vista di un grosso attrezzo nella fase dei preliminari farebbe scattare la scintilla nel gentil sesso che automaticamente inizierebbe a predisporsi in maniera attiva verso il proprio partner. Al contrario un pene piccolo avrebbe l’effetto inverso e molte ragazze potrebbero addirittura esserne infastidite rifiutandosi di proseguire il rapporto (ovviamente stiamo parlando di un caso estremo e di un micropene). Sempre parlando di dimensioni pare che la larghezza sia decisamente più importante della lunghezza. Quest’ultima infatti, se troppo pronunciata, potrebbe causare dolore e quindi compromettere il piacere durante la penetrazione. Bisogna anche ricordare che la profondità vaginale, nel momento di massima eccitazione, raggiunge I 14cm nella media e quindi un pene eccessivamente grosso, se utilizzato con troppa foga, potrebbe anche causare micro lacerazioni e dolori particolarmente fastidiosi. Al contrario una larghezza importante riempirebbe meglio le pareti interne della vagina favorendo il piacere femminile.

Ad ogni modo, le dimensioni sembrano essere più importanti sotto un aspetto psicologico e l’allungamento del pene è ancora un argomento importante per I maschji italiani. La conferma arriva dalle analisi dei trends di ricerca di Google: le ricerche collegate ai metodi, agli esercizi e ai prodotti per allungare il pene, sono in costante crescita nel Belpaese.
In alcuni casi si può trattare di esercizi, in altri di veri e propri dispositivi medici in grado di favorire una crescita soddiacente per se e per la propria partner, non solo sotto l’aspetto fisico, ma, come visto, soprattutto sotto l’aspetto dell’eccitazione mentale per la donna e della fiducia in se stesso per l’uomo.

Non è possibile generalizzare poiché ogni donna ha delle zone erogene più sensibili di altre e la maggioranza di loro afferma di raggiungere meglio l’orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride rispetto alla penetrazione. Tuttavia sono sempre più I casi di uomini che, seppur presentino delle dimensioni perfettamente normali, si rivolgono ad andrologi specializzati per comprendere meglio le loro effettive potenzialità e chiedere consigli su come allungare il proprio pene per avere più confidenza e sicurezza con il proprio corpo. Seppur in queste persone le dimensioni non siano particolarmente ridotte la sola percezione che potrebbero fallire miseramente sotto le coperte può creare non pochi disagi e turbe. Il risultato è un circolo vizioso di paure, angosce e vergogna che guasta la personalità dell’individuo rendendolo timido, impacciato e insicuro nei momenti clue.

Possiamo quindi affermare che le dimensioni contano eccome per una eccitazione sia fisica che mentale delle nostre partner, con buona pace di chi afferma che il “come lo si usa” sia più importante.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *