Ecco come sbiancare i denti in maniera naturale

Sbiancare i denti

Come è risaputo alcuni alimenti e bevande alterano il bianco naturale dei nostri denti a causa dei loro pigmenti scuri, ciò accade assumendo molto caffè, tè  ed altri alimenti scuri ed ovviamente lo scurirsi dei denti è dovuto anche alla nicotina. In questi casi ciò che istintivamente si tende a fare per ritrovare un sorriso brillante, è  quello di prendere subito appuntamento dal dentista per una pulizia dei denti professionale.

sbiancareQuesta è sicuramente un’ottima scelta dato che la sola pulizia orale con semplice spazzolino e dentifricio al fluoro, spesso non basta per debellare completamente placca e tartaro, ma è possibile utilizzare  metodi fai da te e completamente naturali, per cercare di mantenere  costante il bianco naturale dei denti. Innanzitutto è molto importante l’alimentazione, sarebbe ottimale mangiare tanto sedano, carote, fragole, mele e pere poiché hanno elevate proprietà sbiancanti ma inoltre, quando la nostra saliva entra in contatti con questi alimenti, attiva un’azione germicida per la nostra cavità orale.

È molto importante fare degli sciacqui con del collutorio specifico ogni volta dopo aver lavato i denti, e ciò può aiutare per togliere le macchie dai denti  che sono veramente antiestetiche, ma per le macchie è ottimo anche il limone mischiato al sale fino o al bicarbonato, questa soluzione, diventa una naturale pasta detergente, ottima  per una volta al mese. A tale pasta detergente si può anche aggiungere qualche foglia di menta piperita per potervi dare un gusto più piacevole.

Come è risaputo, il bicarbonato ha forti proprietà sbiancanti, ma comunque il suo uso non deve essere eccessivo, altrimenti si rischia di corrodere lo smalto dei denti e quindi intacca la loro lucentezza. Tali piccoli consigli vi potranno aiutare ad ottenere il sorriso bianco che tanto desiderate, in questo modo potrete sfoggiare sempre un sorriso smagliante ed eviterete  la visita del dentista se non quando è necessaria.

Diana

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *